IL MODELLO UNIFICATO PER UN’ALIMENTAZIONE SANA ED EQUILIBRATA

Queste 4 regole fondamentali da rispettare in un programma nutrizionale vegetale hanno già aiutato tante persone ad ottenere i benefici di cui parlavamo prima e sono:

1 – Giusto equilibrio tra crudo e cotto

Gli stupefacenti benefici della dieta crudista stanno entusiasmando sempre più persone.

Scienziati come Howell e Simoneton hanno dimostrato che il sistema digerente umano è più adatto a digerire cibi crudi ricchi di enzimi, vitamine (compresa la B12) e minerali.

Il problema è che transitare al crudismo al 100% non è facile e bisogna considerare:

  • Clima dove vivi;
  • Costituzione individuale;
  • Attività sportiva;
  • Socialità ecc.

Per questo è stato stabilito che una percentuale di cibi vegetali crudi che va dal 60% al 80% è ottima. Puoi invece cuocere conservativamente il restante 20% – 40% dei cibi.

2 – Giusto equilibrio tra acidificante e alcalinizzante

Un altro punto fondamentale, se vuoi ottenere i benefici di salute e bellezza, è consumare almeno il 70% – 80% di cibi alcalinizzanti.

Questo punto si intreccia perfettamente con il precedente, perché frutta e verdura cruda, erbe e alghe, semi e noci crudi sono i cibi che alcalinizzano il tuo corpo e lo proteggono dalle malattie di ogni tipo.

3 – Giusto equilibrio tra carboidrati, grassi e proteine

La tua alimentazione naturale equilibrata deve avere inoltre il giusto equilibrio tra carboidrati (che non è detto che facciano ingrassare), grassi e proteine.

In questo caso la coperta è corta, nel senso che se aumenti i carboidrati dovrai diminuire i grassi, se aumenti i grassi dovrai diminuire i carboidrati..

Ecco 3 esempi di equilibrio dei macronutrienti:

    Tabella dei macronutrienti CARBOIDRATI   PROTEINE     GRASSI  
VARIANTE 1   80% 10% 10%
VARIANTE 2   70% 15% 15%
VARIANTE 3   60% 20% 20%

ATTENZIONE AI GRASSI!

L’alimentazione vegetale può essere molto ricca di grassi; ci sono molte persone che consumano grandi quantità di olio, margarina, olio di palma, semi, noci, cocco e avocado e poi si stupiscono che non riescono a dimagrire!

E’ meglio preferire come fonte energetica i monosaccaridi di frutta e verdura e gli amidi dei cereali rispetto ai grassi, anche se vegetali!

4 – Giusto equilibrio tra salute e gusto

Se pensi di riuscire a mantenere una dieta estremamente sana, perfetta e pura senza godere di quello che mangi, potresti rimanere deluso! L’equilibrio è sempre importante, soprattutto nel lungo periodo.

Un’altra cosa importante dobbiamo dire: sgarrare ogni tanto può essere terapeutico!

Se saltuariamente fai un soffritto per i cereali o mangi qualche cibo vegetale spazzatura, il tuo corpo non morirà, ma questo potrebbe farti stare bene mentalmente e farti sentire meno intrappolato da regole salutistiche. 

 

Esempio di dieta naturale equilibrata

Ora che hai letto il nostro piano d’azione, passiamo alla pratica e vediamo insieme un esempio di menù naturale che rispetti le 4 regole dell’equilibrio:

Avere un piano d’azione di questo tipo ti aiuterà ad evitare alcuni classici problemi come confusione sui macronutrienti, eccesso di grassi, difficoltà nella digestione delle fibre e poco stimolo dai cibi che mangi ogni giorno.